Flute e bollicine: coppia vincente! – Ninfea Eventi

Flute: il bicchiere della festa. Curiosità e consigli da Ninfea Eventi

  1. flute-bollicine-ninfea-eventi

Ninfea Eventi un mondo di idee per i tuoi centrotavola natalizi. Chiamaci al 347.3993588

Stamattina, in attesa del lentissimo caricamento su youtube, mi porto avanti con un articolo dedicato al bicchiere da bollicine: la flute. A proposito: dai un’occhiata ai nostri video Tutorial! Iscriviti al canale Ninfea Eventi cliccando qui

Le indagini di mercato parlano chiaro: le bollicine, Prosecco in testa, saranno le protagoniste delle festività natalizie 2017 e dei brindisi di Capodanno. Saranno, infatti, oltre 68 milioni le bottiglie stappate in Italia fra il 7 dicembre e il 7 gennaio, con una crescita del 4% rispetto al 2016. E dove sorseggiare lo Spumante se non nella flute? Elegante, slanciata e sempre di grande appeal, la flute (o il flute) è il bicchiere per antonomasia quando si pensa al momento del Cin Cin. Caratterizzata da un lungo stelo che appoggia su una base solitamente circolare, il calice stretto della flute permette alle bollicine (perlage) dello spumante e dello champagne di correre veloci verso l’imboccatura. Le flute sono di varia misura ma sempre meglio scegliere un calice di 10 cm circa con una bocca che non superi gli 80 mm. Circa il design, le case produttrici si sono sbizzarrite:

  • classica forma a triangolo rovesciato, con la parte superiore del calice che si restringe lievemente

  • a “tromba” che si allarga progressivamente verso l’alto

  • a “provetta” con la coppa dritta

  • a tulipano, leggermente chiuso su se stesso nella parte superiore

La flute deve essere incolore, inodore e insapore per cui sicuramente semaforo verde per vetro puro, mezzocristallo o cristallo. Da qualche anno a questa parte però si trovano flute in vetro dai colori e design affascinanti perchè si può godere di un buon bicchiere di bollicine anche eludendo un po’ le regole! Molto vendute anche in plastica: veloci sostituti dei pezzi in vetro, sono preferite da chi sceglie il coordinato monouso per le feste. Si ricorre alla flute usa e getta anche per i party tra amici, informali e sciolte. E’ per rispondere a queste esigenze di “atteggiamento easy” che è possibile trovarle in plastica di vari colori o acquistare calice e basi staccabili, potendo scegliere la tonalità preferita per queste ultime. Ok, stiamo scrivendo delle imminenti feste natalizie ma la flute può accompagnare anche tanti altri momenti della tua vita: un’alternativa colazione romantica a letto a base di fragole e champagne, un appuntamento galante e frizzante, un anniversario o una cena di San Valentino organizzata nell’intimo di casa propria. Non dimenticare che questo bicchiere è protagonista anche di un evento al quale Noi di Ninfea Eventi teniamo particolarmente: il matrimonio! Lo troveranno gli sposi all’accoglienza e con esso brinderanno al taglio della torta. Avevi mai pensato a quanto un oggetto possa raccontare di tante fasi della tua vita? La flute ha il dono di narrare solo quelle in cui sorridi! Per gustare al meglio lo spumante usala bene: versa il vino in due riprese, con la prima fino a metà bicchiere, in modo tale da lasciare alla schiuma il tempo necessario di disperdersi. Con la seconda rabbocca il calice fino a tre quarti. Impugna la flute dallo stelo per evitare di riscaldare col calore della mano il contenuto. Infine, qualche consiglio per il lavaggio del tipo in vetro: no al detersivo! Solo acqua calda o un accurato risciacquo nel caso che tu non abbia resistito ad usare il detergente. Asciuga le flute all’aria o usando un panno di cotone umido pulito, conservale in posizione verticale e proteggili dalla polvere con un asciugamano, in un luogo privo di cattivi odori.

Curiosità: se la flute dovesse apparire opaca nonostante una buona cura, puliscila con un panno imbevuto di ammoniaca.

Lascia una risposta